Materiale del Webinar 6 parti del corpo

La costruzione del cambiamentoTutto il materiale del webinar La Costruzione del Cambiamento mediante le 6 parti del corpo viene messo a disposizione su questo sito. Vengono condivise le registrazioni fatte sulla piattaforma google meet, le relazioni con le varie integrazioni in formato pdf e altre integrazioni con la bibliografia per poter approfondire l’argomento trattato.

Mente libera (ecologia mentale)

1° webinar del lunedì 24 gennaio 2022

La registrazione della serata:

Parte 1

Parte 2

La relazione di Marina Marcolini Mente libera 1 (Relazione di Marina)

La relazione di Adriano Sella  Mente libera 2 (Relazione di Adriano)

Webinar La Costruzione del Cambiamento valorizzando 6 parti del corpo e persona

Il Movimento Gocce di Giustizia, insieme con la Rete VicenzaMondo e la Rete NSdV Padova,

promuove un Webinar La Costruzione del Cambiamento nel 2022. Una serie di video conferenze interattive per valorizzare le 6 parti del nostro corpo e persona, in modo da stimolarci a mettere in atto un effettivo cambiamento durante il 2022, sulla prospettiva dell’Ecologia integrale dell’enciclica Laudato si’.

La costruzione del cambiamento

Addio pasta Buitoni? Epilogo di un marchio del Made in Italy

Nestlé non rinnoverà la licenza per l’uso del logo Buitoni da parte della Newlat Food, ma lo storico pastificio aretino rimarrà in funzione per produrre con altri marchi. Come Delverde, per esempio, che è di proprietà dell’azienda agroalimentare di Reggio Emilia insieme a Giglio e Polenghi.

248ccd06d64918fc063d3d3e65ea10

Il brand Buitoni, che ha fatto la storia della produzione di pasta Made in Italy, non esisterà più. Almeno per alcuni specifici prodotti che maggiormente hanno caratterizzato le tavole degli italiani e non solo.

La notizia è trapelata dalla decisione di Nestlé, multinazionale proprietaria del logo, di non rinnovare la concessione al gruppo Newlat Food per produrre con il marchio.

L’azienda del settore agroalimentare aveva acquisito il pastificio nel 2008 per continuare a fornire i prodotti da forno e i formati di pasta.

Con la scelta di non confermare la licenza per l’uso del brand specificatamente per la pasta secca e per gli articoli da forno, il marchio Buitoni è destinato ridimensionare nettamente la sua presenza sugli scaffali dei negozi. Cosa cambia per il settore pastario italiano?

Nestlé non rinnoverà la licenza per l’uso del logo Buitoni da parte della Newlat Food, ma lo storico pastificio aretino rimarrà in funzione per produrre con altri marchi. Come Delverde, per esempio, che è di proprietà dell’azienda agroalimentare di Reggio Emilia insieme a Giglio e Polenghi.

La concessione viene dunque interrotta dopo 13 anni, decidendo di fatto l’epilogo del marchio Buitoni che ha lasciato il segno nel Made in Italy della pasta.

La Nestlé italiana ha precisato che, in realtà, il logo è in standby e che: “Buitoni opera e continuerà a operare in Italia e all’estero con i suoi prodotti storici e iconici del made in Italy.”

Si tratta, nello specifico, di articoli quali pizze surgelate, paste e salse fresche, paste ripiene, basi gluten free e liquide prodotti in altri stabilimenti, diversi da quello originario di San Sepolcro.

La vicenda in realtà racconta molto dell’evoluzione industriale e delle strategie di mercato degli ultimi tempi. Già precedentemente, infatti, Newlat aveva palesato la volontà di abbandonare il brand che vale per la pasta il16% di fatturato sul totale.

Le ragioni sono almeno due: sfruttare maggiormente i propri loghi come Delverde, che gode di un posizionamento più alto e risparmiare sui costi delle royalties pagate a Nestlé, dal valore di circa 1,7 milioni di euro l’anno.

Ora, per 18 mesi la multinazionale svizzera manterrà a proprietà del marchio Buitoni con l’impegno di non venderlo. Il futuro è tutto incerto e ruota intorno alla fine del logo. L’idea di Newlat di acquistarlo, più volte espressa dal proprietario Angelo Mastrolia, è rimasta solo sulla carta.

Fonte: https://www.money.it/Addio-Buitoni-epilogo-di-un-marchio-Made-in-Italy

Tex Asia riVestiamoci – 7 novembre 2021

Domenica 7 novembre dalle 15.00 alle 18.00 avverrà un pomeriggio di approfondimento sulla questione delle industrie tessile in Asia, le quali sfruttano lavoratori anche bambini, e la nostra complicità mediante i nostri consumi. Ascolteremo due testimonianze: una dalla Cambogia e l’altra dal Bangladesh. E soprattutto cercheremo di far capire l’importanza di un consumo responsabile, presentando ben 6 alternative di consumo etico del tessile come buone pratiche da realizzare nel momento che dobbiamo vestirci.

Dopo le Voci dall’Amazzonia sulla questione della foresta e dei suoi popoli. Dopo le Voci dall’Africa sulla questione dei minerali, soprattutto il coltan per fare i nostri cellulari. Ora ascolteremo le Voci dall’Asia sulla questione del tessile.

Locandina Text Asia riVestiamoci
Il laboratorio di dialogo sulla questione dell’industria tessile in Asia sarà composto da tre parti:
1°parte: la presa di conoscenza della questione, in forma laboratoriale. Si cercherà di costruire una mappa degli abiti (vestiamo il mondo), facendo conoscere dove vengono fatti, con quale manodopera e le sue condizioni lavorative, e dove vengono venduti (mappatura, dati e informazioni sul tessile);
2° parte: due testimonianze dall’Asia: una dalla Cambogia e l’altra dal Bangladesh sulla questione delle industrie del tessile in Asia;
3° parte: come possiamo fare noi, la presentazione di 6 buone pratiche di riVestiamoci mediante i promotori di queste filiere etiche del tessile.
Alla fine ci sarà una brevissimo laboratorio sulla tessitura etica.

N.B. L’evento, che avrà il formato di laboratorio, avverrà in presenza per un numero limitato di persone, a causa delle normative antiCovid, con la richiesta del green pass. E tutti gli altri potranno partecipare online sulla piattaforma google meet mediante la prenotazione. Invitiamo ad inviare e-mail a vicenzamondo@gmail.com per fare la richiesta di partecipare in presenza oppure per poter ricevere il link di collegamento.

Festa di Gocce di Giustizia con laboratorio sui 17 obiettivi dell’ONU. Attenzione! Cambio del luogo

Cari amici e care amiche,

domenica 10 ottobre dalle 16.30 alle 19.30 ci sarà la festa del movimento Gocce di Giustizia, con la realizzazione del laboratorio sui 17 obiettivi dell’ONU dalle 17.00 alle 18.00, in diretta con il Festival dello Sviluppo Sostenibile, poi seguirà l’assemblea dei soci dalle 18.00 alle 18.30, alla fine un momento musicale con Gotas do Brasil dalle 18.30 alle 19.30. 

Attenzione! Abbiamo cambiato il luogo della festa: non sarà più dai Missionari Saveriani ma presso la Casa per la Pace, Via Porto Godi 2 a Vicenza.

Vi aspettiamo alle ore 16.30 per l’accoglienza con un buon caffè equo e solidale.

 

Il coordinamento 

gocce

Il percorso della 3° Biciclettata della Laudato si’

3° Biciclettata della Laudato si’

per la giornata mondiale per la Cura del Creato (1 settembre)biciclettata 3 (2).jpeg definitivo

e per il tempo del Creato (fino a 4 ottobre)

Domenica 5 settembre a Vicenza

dalle 17.00 alle 19.30

Percorso della biciclettata

  • ore 16.30: ritrovo presso i Missionari Saveriani, Viale Trento 119 – Vicenza

  • ore 17.00: partenza

  • soste previste:

  1. sul ponte di S. Croce,

  2. davanti alla porta di S. Bortolo,

  3. davanti all’entrata dell’ospedale,

  4. davanti all’Istituto Rossi,

  5. sul ponte degli Angeli,

  6. davanti al teatro Olimpico,

  • ore 19.00: arrivo in piazza dei Signori e flash mob per madre terra

N.B. portare bandiere o scritte attinenti alla giornata, da appendere sulla bicicletta oppure sulla schiena dei partecipanti.

Biciclettata della Laudato si’ per celebrare la Giornata del Creato

                                                                   

Il Movimento Gocce di Giustizia, la Rete VicenzaMondo, I Missionari Saveriani e

la Commissione diocesana Nuovi Stili di vita,

promuovono la 3° Biciclettata della Laudato si’ per la domenica 5 settembre,

per celebrare la Giornata Mondiale del Creato (1 settembre) e il Tempo del Creato (fino al 4 ottobre)

https://reteinterdiocesana.files.wordpress.com/2021/08/3c2b0-biciclettata-giornata-mondiale-per-la-cura-del-creato-5-settembre-21.jpg